19 luglio 2014: verso Valencia

luglio 24, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Foto

18 luglio 2014: verso Cartagena

luglio 24, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Foto

16-17 luglio 2014: Siviglia

luglio 24, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Foto

15 luglio 2014: verso Siviglia

luglio 24, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Foto

14 luglio 2014: Cabo da Roca

luglio 24, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Foto

13 luglio 2014: Lisbona

luglio 24, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Foto

Intervista su RAI Radio2 – Miracolo Italiano

luglio 21, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Rassegna stampa

<<< torna indietro

Per ascoltare l’intervista fatta a Pietro Rosenwirth su RAI Radio2 durante la trasmissione Miracolo Italiano, clicca qui!

Comunicato stampa: incontri a Porto e Lisbona.

luglio 16, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Rassegna stampa

<<< torna indietro

Comunicato stampa: “Viaggiare per un sogno: oltre le barriere”: incontri a Porto e Lisbona.

16 luglio 2014

Anche durante questa 4a edizione di “Viaggiare per un sogno: oltre le barriere”, Pietro Rosenwirth, disabile motorio triestino, sta cercando di cogliere ogni opportunità di interscambio, confronto e condivisione di informazioni con diverse realtà impegnate sul territorio per la tutela e i diritti delle persone con handicap.

Nei giorni scorsi ha potuto conoscere e dialogare con varie persone in entrambe le due principali città portoghesi, due città che per storia, per conformazione geografica e con due vocazioni turistiche differenti: al centro di una vera e propria ‘scoperta’ internazionale negli ultimi 5 anni, Porto, molto più conosciuta e già da tempo tra gli itinerari prediletti del turismo internazionale, Lisbona.

A Porto, Rosenwirth ha potuto incontrarsi con la Provveditore municipale dei cittadini con disabilità, Lia Ferreira, con la responsabile del progetto dell’Università “SAED” Appoggio agli studenti con disabilità, Alice Ribeiro, e con uno dei promotori del progetto di inclusione tra normo-dotati e disabili “A_ju_Dança”, il prof. Paulo Pinto de Magalhães.

A Lisbona invece l’incontro c’è stato con il coordinatore dell’équipe del Piano di Accessibilità Pedonale della Camera Municipale di Lisbona, Pedro Homem de Gouveia.

“Da entrambi gli incontri” ha commentato Pietro Rosenwirth “sono uscito con un quadro più ampio di quanto non fosse prima la mia semplice e limitata esperienza nel visitare le città.”
“Vi sono numerose difficoltà ma anche persone che, seppur con metodologie ed approcci differenti, stanno facendo del loro meglio per rendere Porto e Lisbona, due splendide città, più accessibili per tutti. Mi auguro profondamente che riescano nel loro intento!”.

Ufficio stampa
press@handytrike.eu

Comunicato stampa: verso Cabo da Roba! – obiettivo raggiunto!

luglio 14, 2014  |  by Pietro Rosenwirth  |  Rassegna stampa

<<< torna indietro

Comunicato stampa: “Viaggiare per un sogno: oltre le barriere”: verso Cabo da Roca!

14 luglio 2014

La 4a edizione di “Viaggiare per un sogno: oltre le barriere” è arrivata al suo culmine: Pietro Rosenwirth, disabile motorio triestino, ha raggiunto oggi, con il proprio scooter-trike multiadattato, Cabo da Roca, l’estremo Ovest dell’Europa.

In questi ultimi giorni ha attraversato gli splendidi paesaggi del Portogallo visitando per prima Porto, dove ha incontrato anche alcuni rappresentanti del mondo dell’associazionismo locale in favore delle persone disabili ed una rappresentante della locale P.A., con delega all’handicap.

Da un paio di giorni, Rosenwirth è poi giunto a Lisbona, altra città tanto bella quanto inaccessibile nei suoi luoghi più famosi nonché storici: cosa che non l’ha fermato pur di visitarla!

“Quando sono partito ero in preda a moltissimi dubbi” ha dichiarato Pietro Rosenwirth “sulle reali possibilità di arrivare a Cabo da Roca, a causa delle incognite dovute all’aggravamento delle mie condizioni generali di salute psico-fisica”.
“Ora che ho potuto ammirare l’orizzonte da questo luogo non posso che ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato ad allestire il mio mezzo speciale, ma ancor più sostenuto facendomi sentire la loro presenza, la loro forza e che mi spronano a pormi nuovi obiettivi, nuove barriere da superare!”.

Ora inizierà la seconda parte del viaggio che riporterà Rosenwirth verso l’Italia percorrendo le strade delle coste meridionali spagnola e francese.

Ufficio stampa
press@handytrike.eu

Top