21, 22, 23 giugno: FESTIVAL 2013 – Navigatori di terra

giugno 13, 2013  |  by Pietro Rosenwirth  |  Attività


<<< torna indietro

Majano, 21-22-23 giugno 2013

UN (FALSO)INTRUSO TRA I NAVIGATORI DI TERRA

Quest’estate avrei dovuto e voluto partire verso la Scandinavia per la 4a edizione di “Viaggiare per un Sogno: oltre le barriere”; difficoltà sia economiche sia di coordinamento con gli Enti del Turismo dei Paesi che avrei attraversato mi-ci hanno portato a decidere di non rischiare e rimandare il viaggio al 1°giugno 2014.

Avendo fatto il possibile fino a 10 giorni dalla data di partenza prevista, a tante cose avevo pensato tranne a cosa fare da giugno ad agosto: con un viaggio di 80 giorni in testa.. non avertivo alcuna necessità di organizzarmi l’Estate!

Avendo però mantenuto e rafforzato i contatti con tanti altri viaggiatori, ho sentito anche Italo Barazzutti, il Navigatore di Terra per antonomasia! Lui e la sua amata Thelma (ci sono moto e moto: alcune sono qualcosa di più..!) hanno visitato posti incredibili, aperto strade ed indicato a tanti itinerari per meravigliosi viaggi alla scoperta del Mondo e di se stessi! Da qualche anno, Italo ha deciso di condividere questa passione con l’esplicita intenzione di fare venire voglia e coraggio di mollare gli ormeggi del conosciuto&sicuro a più persone possibili: ha scritto libri, presenta i suoi Viaggi ed organizza annualmente un Festival per e dei Navigatori di Terra, a Majano (Ud).

Ne abbiamo parlato e ho accettato molto volentieri il suo invito a partecipare; non solo: mi ha chiesto anche di parlare, di raccontare dei miei viaggi, di cosa mi spinge a farli nono-stante la mia salute, diciamo eufemisticamente precaria, e tutte le difficoltà supplementari cui sono costretto pertanto a trovare soluzioni.

Queste cose le ho dette ad Italo perché ritenevo, perché mi sentivo un “intruso” tra i Navigatori di Terra: come paragonare uno dei miei viaggi attraverso alcuni Paesi europei, realizzati in solitaria con il mio scooter-trike multiadattato, ai fantastici viaggi transcontinentali di cui sapevo avrebbero parlato altri Navigatori…?

Italo, con il suo contagioso entusiasmo e con la sincerità che lo caratterizza sempre, mi ha semplicemente detto che quello che contraddistingue un Navigatore non sono i Km percorsi, il moto-veicolo utilizzato.. ma lo spirito che lo spinge, quella curiosità che ti fa af-frontare Km sotto il Sole a picco o sotto pioggie torrenziali solo per andare un po’ più in là, solo per vedere cosa c’è oltre al prossimo orizzonte, fuori e dentro di te!

Eccomi allora a prenotare l’hotel e a prepararmi a questi giorni per una full-immersion tra Navigatori, appassionati, curiosi e tanti, ma tanti pronti a cogliere l’ispirazione per partire per il loro 1°Viaggio: tutti consapevoli che una volta che sei partito, tornerai si alla ‘base’ ma per prepararti alla prossima partenza!

L’ambiente allestito “da Gardo”, a Majano, dal patron Renzo, da Italo.. era semplicemente perfetto! Tanto spazio per le moto; un bellissimo ed ampio giardino dove in molti si sono accampati con le loro tende; un enorme capannone con tavoli e panche, il megaschermo con videoproiettore per le presentazioni, punti di ristoro: tutto quel che serviva per accogliere al meglio la marea rombante che è puntualmente arrivata dal profondo Sud dell’Italia al Nord della Germania.

Tra venerdì e sabato ci sono stati i racconti dei viaggi, gite nei dintorni, infinite chiac-chierate, scambi di informazioni e soluzioni per affrontare al meglio le varie situazioni tipiche del viaggiare in moto!

Ci sono state presentazioni di viaggi per tutte le possibilità: dall’itinerario di 15 giorni in fuoristrada in Albania ai quasi 2 anni in vespa alla scoperta dell’intero continente americano! Tutti hanno portato la loro esperienza: anche io, nonostante alcuni problemi tecnici risolti con un lavoro di squadra, ho potuto raccontare dei viaggi-esempio, di quello che ho fatto e di quello che sogno di realizzare per continuare a promuovere la non-discriminazione.

A proposito, se dovessi fare una estrema sintesi di questi 3 giorni userei proprio i termini non-discriminazione, armonia, rispetto e Sogni condivisi(bili)!
Un’esperienza molto positiva, divertente e stimolante: è bello sapere che ci sono in giro tante persone speciali!

Pietro

Per scaricare il pdf del testo, clicca qui!

FESTIVAL 2013 – Navigatori di terra
21-22-23 giugno “da Gardo”
via Divisione Julia 160, Majano (UD)

Insieme con Italo ed i suoi amici per condividere uno sguardo sul Mondo. Lontano dai luoghi comuni, l’intento è quello di proporvi qualcosa di bello e coinvolgente come: viaggi – emozioni ed avventura – amicizia e fratellanza – libertà – vita. Luoghi incredibili e genti straordinarie ad impreziosire questa magica SFERA a portata di moto.

NON è UN MOTORADUNO e NON NE HA LO SPIRITO

Free entry, e con l’affabilità e fiducia di patron Renzo anche free location. Ombreggiato per le tende e recintato per dare sicurezza anche ai vostri mezzi, un prato grande ed accogliente da non temere confronti. Bagni e docce non mancano.

In auto, in camper, in moto, scooter o bicicletta…
E per chi fosse costretto a ripiegare sul treno garantisco qualcuno in stazione… Così, tutti insieme in amicizia per fare ancora più grande questo Festival 2013 –navigatori di terra-

Tende e camper quindi, ma se qualcuno preferisce una camera, anche a prezzi economici quest’anno prometto non ci saranno problemi. Anticipando alla penultima di giugno, ci siamo tolti la concomitanza con “Aria di Festa”,  l’ormai internazionale mega festa del prosciutto. Assicuro che l’ottimo prosciutto di San Daniele comunque non mancherà, e sull’allegato relativo potete conoscere quello che offre Majano e dintorni.

Sempre pronto a metterci il cuore e sicuro di non deludervi un abbraccio GRANDE come quel MONDO che tanto amo!

In attesa dell’evento un lampeggio
Italo Barazzutti
tel. 335 6607810
www.navigatorediterra.it

Per vedere le foto dell’evento clicca qui.

Posted in Attività. Bookmark the permalink.
Condividi su:
Top